Storia dell’Arte

Roberto Marcello Baldessari
Nato ad Innsbruck il 23 marzo 1894 da genitori roveretani, nella città tirolese frequentò le scuole elementari. Nel 1904, per fuggire ai moti anti-italiani, il padre riportò la famiglia a Rovereto dove aprì, sul Corso Rosmini, il Caffè Accademia, punto di ritrovo per gli irredentisti. A Rovereto Baldessari fu avviato all’arte dal prof. Comel che lo incoraggiò a partire per Venezia dove già dal 1908 all’Accademia di Belle Arti fu allievo di Guglielmo Ciardi, dal quale apprese i rudimenti della pittura, e di Emanuele Brugnoli, dal quale invece imparò i segreti dell’incisione. Sulla laguna incontrò e conobbe Umberto Moggioli, Tullio Garbari, Gino Rossi e Arturo Martini.
Read More
Fortunato Depero

Fortunato Depero

Nato a Fondo, in Val di Non, Trentino, il 30 marzo 1892, dopo aver frequentato la Scuola Reale Elisabettina a Rovereto, verso il 1913 si avvicina al Futurismo. Dal 1914 è a Roma dove entra in contatto con Balla, Cangiullo, Marinetti ed il gallerista Sprovieri, ed è quindi ammesso nel Movimento Futurista. All’inizio del 1915, s’impegna nella costruzione dei «complessi plastici», e nel marzo sottoscrive assieme a Balla l’importante manifesto Ricostruzione futurista dell’universo.
Read More
  • SPEDIZIONE GRATUITA PER TUTTI GLI ORDINI IN ITALIA
  • SERVEI AIUTO? +(39) 0574.442421
  • SODDISFATTI O RIMBORSATI
  • RESI ENTRO 14 GIORNII
X